Nel momento in cui arriva il momento in cui devi scegliere la serranda per il tuo negozio, sappi che si tratta di una scelta non da poco che non va mai presa sottogamba, per riuscire a capire qual è la soluzione che fa caso tuo, abbiamo pensato di elencare i diversi modelli presenti oggi.

Cieca

La serranda cieca è la serranda per negozi più sicura in assoluto, è la tipologia che fa al caso tuo quando sei alla ricerca di un prodotto che possa dirsi sicuro. È composta da elementi chiusi e, una volta abbassata, la vetrina del tuo negozio è inviolabile. Risulta quindi la soluzione migliore che ci sia quando il tuo negozio si trova in una zona poco sicura durante la notte o hai già subito danni e furto in passato, potendoti tutelare di più oggi. Per info e / o prenotazioni, vai su www.serrandeavvolgibiliroma.it

Tuttavia, essendo piena, è impossibile vedere i prodotti esposti in vetrina. In pratica, solo quando il negozio è aperto, è possibile per i potenziali clienti controllare i prodotti esperti solo nel momento in cui il negozio è aperto.

Tubolare

Prende in nome di serranda tubolare un particolare modello composto appunto da elementi tubolari che formano un reticolato che lasica la vetrina del negozio più aperta e visibile.

In realtà, esistono anche altre forme possibili. Infatti, oltre alla serranda composta da elementi tubolari, puoi scegliere quella rotonda. In ambo i casi, la merce esposta in vetrina è visibile anche nel momento in cui il negozio è chiuso, permettendo comunque attirare potenziali clienti. Tuttavia, è meno sicura della precedente poiché permette di infrangere il vetro con un oggetto contundente. È la soluzione migliore se il negozio è in una zona molto frequentata da locali e da turisti.

Microforata

Infine, esiste un’altra tipologia di serranda per negozi che potrebbe fare al caso tuo. In sostanza, non è altro che una via di mezzo delle prime due. Non è né cieca né completamente aperta. In tale maniera, minimizza i difetti di entrambi. Da una parte, è più sicura di una serranda tubolare perché impedisce lo scasso e i danneggiamenti; dall’altra, è meno oscurante di quella cieca.